Cenni storici

La Stamperia, è stata istituita nel 1978 dalla Legge Regionale n. 52 che assegnava all’Unione Italiana Ciechi di Caltanissetta un contributo di 50 milioni di lire per l’acquisto degli impianti e l’avvio di un centro stampa Braille. Le attività iniziarono nel 1980 nella sede di Via Chiarandà a Caltanissetta.

Nei primi anni la Stamperia si occupava della stampa e spedizione di alcune riviste in Braille per conto della Sede Nazionale dell’Unione Italiana Ciechi, e della produzione di alcuni disegni termoformati.

Nel 1985, grazie alla diffusione commerciale dei primi sistemi informatici si avviò la produzione dei primi testi scolastici in Braille per gli studenti della Sicilia. La produzione dei testi si è incrementata di anno in anno e nel 1997 si è affiancata ad essa anche la produzione di testi in caratteri ingranditi (Large Print) per ipovedenti.

Nello stesso anno, dato l’ampliamento della produzione e della produttività si è reso necessario – per ragioni di logistica – trasferire la sede della Stamperia a Catania nei locali di Via Aurelio Nicolodi, 4.

La disponibilità di nuovi spazi, la diffusione di nuove tecnologie e l’oculata acquisizione di nuovi e moderni impianti di produzione (anche di tipo industriale) hanno permesso alla Stamperia di compiere un notevole salto di qualità e quantità produttiva, ampliando l’offerta editoriale scolastica anche con formati digitali per sintesi vocale, display braille e audiolibri; formati innovativi come la stampa congiunta NeroBraille e nuove produzioni per l’autonomia e la mobilità come mappe tattili, targhe in Braille, tavole didattiche, plastici architettonici.

Nel 2005 è stata designata dalla Sede Centrale dell’Unione Italiana dei Ciechi come centro di sperimentazione ed elaborazione di un nuovo sistema di indicatori tattilo-plantari per la mobilità autonoma dei non vedenti ed ipovedenti.

Negli ultimi anni ha intensificato la sua offerta di consulenza e progettazione accessibile, per l’abbattimento delle barriere architettoniche e sensoriali, rivolgendosi in particolare a Musei, Parchi e Aree Naturali, Spiagge Accessibili, Enti Pubblici e Privati, diventando in breve un valido e professionale punto di riferimento nel panorama nazionale.

Nel 2008, a trent’anni dalla sua istituzione, con l’inaugurazione a Catania del Polo Tattile Multimediale in Via Etnea 602, ha potenziato la sua attenzione verso l’integrazione sociale e culturale dei non vedenti ed ipovedenti. Unica nel suo genere in Europa, questa grande struttura di 2000 metri quadrati ospita una serie di attività ed iniziative di forte attrazione culturale tra non vedenti, ipovedenti e vedenti, realizzando così integrazione e condivisione di interessi e di conoscenza. (per saperne di più clicca su Polo Tattile Multimediale)

Nel medesimo anno la Stamperia è stata insignita del premio Sensoriabilis (organizzato da Confindustria Marche) per le innovative attività del Polo Tattile Multimediale.

Di recente ha indirizzato le sue attività nella ricerca e sviluppo di applicazioni e produzioni basate sulle nuove tecnologie informatiche e digitali che possono agevolare la vita e l’integrazione dei non vedenti ed ipovedenti.

Nel 2012, forte della positiva esperienza e del crescente interesse verso le attività del Polo Tattile Multimediale, la Stamperia ha realizzato, grazie al contributo della Regione Siciliana, il POLO TATTILE ITINERANTE, un autobus appositamente attrezzato con una mostra itinerante di ausili, un museo tattile e un Bar al Buio, per proporre, nelle scuole e nelle piazze della Sicilia e oltre, una sintesi delle attività e delle iniziative della Stamperia e della sua struttura di Via Etnea.

Valid XHTML 1.0 Strict

CSS Valido!

Powered by Emmè