Eventi e News

I bambini sono tutti uguali

Non sono diversi.

Nascono uguali.

Hanno tutti grandi occhi spalancati sulle immagini che esprimono tanta curiosità di conoscere il posto in cui sono arrivati senza averlo chiesto.

Gli adulti, le Nazioni, le lingue, le consuetudini, le religioni, sono diverse.

E quei bambini, crescendo, vengono contagiati dall'odio, dall'avidità, da un effimero benessere che induce a sottomottere i propri simili pur di ottenre l'oggetto della propria innaturale avidità.

Perchè? Per quale ragione l'essere umano ha acquisito la degenariazione della sua natura scevra di qualunque esigenza di superare, anche con la violenza, i propri simili.

Perchè? Mi sono chiesto più volte perchè migliaia o forse milioni di anni di evoluzione (o involuzione?), di esperienze e di studi hanno condotto l'umanità a traguardi cosi disastrosi, alle immani tragedie delle guerre, alle stragi fratricide.

Non è facile capire. Sono tante le teorie, ma nessuna veramente convincente. E' facile però vedere l'orrore di avere indotto i bambini, divenuti adulti, all'odio, alla ferocia, all'avidità, alle barbarie, distruggendo il nobile creato della natura.

Quali maestri hanno inculcato sentimenti cosi malvagi?

Avremo un giorno creato le condizioni per distruggere i sentimenti di odio e creare sentimenti di amore, di pace e di solidarietà?

Abbiamo il dovere di sperare.

di Cirino Maccarrone

Valid XHTML 1.0 Strict

CSS Valido!

Powered by Emmè